Padova

Padova

Padova (AFI: /’padova/, ; Pàdova, Pàdoa o Pàoa, anticamente anche Pàva in veneto; Patavium in latino) è una città italiana di 210.465 abitanti, capoluogo della provincia omonima in Veneto. È il terzo comune della regione per popolazione dopo Venezia e Verona (quattordicesimo a livello nazionale) e il più densamente popolato. Secondo l’Eneide virgiliana, la città sarebbe nata per mano di Antenore, principe troiano (Virgilio, Eneide, 1, 247 – 249), nell’anno 1185 a.C., una tradizione che fa di Padova una delle più antiche città della penisola, e la più antica del Veneto. Sebbene la fondazione sia leggendaria i dati archeologici hanno confermato l’antichissima origine della città, sviluppatasi tra il XIII e XI secolo a.C. e legata alla civiltà dei Veneti antichi. La città è stata una delle capitali culturali del Trecento: le testimonianze pittoriche del XIV secolo – tra tutte, il ciclo di Giotto alla Cappella degli Scrovegni – la rendono nodo cruciale negli sviluppi dell’arte occidentale. Lo splendore artistico trecentesco fu uno dei frutti del gran fervore culturale favorito dalla signoria dei Carraresi che resero Padova uno dei principali centri del preumanesimo. A Padova, tra il XIV secolo e il XV secolo si sviluppò in concomitanza con Firenze una imponente corrente culturale votata all’antico che tramuterà nel Rinascimento padovano, e influenzerà la compagine artistica dell’intera Italia settentrionale del Quattrocento. Dal 1222 è sede di una prestigiosa università che si colloca tra le più antiche del mondo. Sede vescovile a capo di una delle diocesi più estese ed antiche d’Italia è universalmente conosciuta anche come la città del Santo, appellativo con cui viene chiamato a Padova sant’Antonio, il famoso francescano portoghese, nato a Lisbona nel 1195, che visse in città per alcuni anni e vi morì il 13 giugno 1231. I resti del Santo sono conservati nella Basilica di Sant’Antonio, importante meta di pellegrinaggio della cristianità e uno dei monumenti principali cittadini. Antonio è uno dei quattro santi patroni della città con Giustina, Prosdocimo e Daniele. A Padova si venerano pure le reliquie di san Luca, san Mattia e san Leopoldo Mandic. Nel 1829, Padova fu la sede del primo Convitto Rabbinico, importante istituzione dell’ebraismo italiano. Da Padova deriva la celebre forma di danza “pavana”. Nel 1524, a Padova fu costruito per la prima volta dopo l’età classica uno spazio interamente dedicato alle rappresentazioni teatrali, la Loggia Cornaro; mentre il 25 febbraio 1545 si costituì legalmente, con atto notarile, una compagnia di comici teatranti, la prima testimonianza al mondo di una società di commedianti professionisti, nascita simbolica della Commedia dell’Arte. La bisbetica domata, commedia di William Shakespeare, è ambientata a Padova.

Luoghi da visitare

Archivio di Stato di Padova
Via dei Colli , 24 - Padova
Biblioteca Statale del Monumento Nazionale di Santa Giustina
via G. Ferrari , 2/A - Padova
Biblioteca Universitaria di Padova
Via S. Biagio, 7 - Padova
Cappella degli Scrovegni
Piazza Eremitani, 8 - Padova
Centro di Ateneo - Orto botanico dell'Università di Padova
Via Orto Botanico, 15 - Padova
Dipartimento Scienze Medico Diagnostiche e Terapie Speciali
Via A. Gabelli, 61 - Padova

Loggia e Odeo Cornaro
Via Cesarotti, 37 - Padova
Musei civici di Padova
Piazza Eremitani, 8 - Padova
Museo associazione nazionale Marinai d'italia
Prato Della Valle, 70 - Padova

Museo del precinema
Prato Della Valle, 1a - Padova
Museo diocesano di Padova
Piazza Duomo, 12 - Padova
Museo veneto del giocattolo - onlus
Via Toblino, 51 - Padova

Museo Vincenzo Stefano Breda
Via San Marco, 219 - Padova
Oratorio San Rocco
Via S. Lucia, - Padova
Palazzo Cavalli
Via Giotto, 1 - Padova
Palazzo Zuckermann
Corso Garibaldi, 33 - Padova
Piano nobile dello stabilimento Pedrocchi
Piazzetta Pedrocchi, - Padova

Mappa